Interessi usurari: si calcola anche la la polizza assicurativa a garanzia del mutuo

Chiamata a pronunciarsi sulla usurarietà degli interessi pattuiti in un contratto di finanziamento, la Corte di Appello di Milano, con sentenza del 22 agosto 2013, ha sancito che anche la polizza assicurativa finalizzata alla garanzia di rimborso del mutuo deve essere ricompresa nel calcolo del tasso praticato, e, dunque, conteggiata nella verifica dell'eventuale carattere usurario dell'operazione. Questo perché la stipula della polizza è condizione necessaria per la concessione del finanziamento, ed il relativo premio è, anch'esso, ricompreso nel finanziamento. La pronuncia richiama il consolidato orientamento della Corte di Cassazione, sezione penale, secondo cui, “devono ritenersi rilevanti, ai fini dell'integrazione della fattispecie di usura, tutti gli oneri che il contraente sopporta in connessione con l'erogazione del credito”.