Diritto Finanziario

La materia dell'intermediazione finanziaria è stata oggetto, negli ultimi anni, di numerose pronunce della giurisprudenza di merito e di legittimità.

Le circostanze che hanno alimentato il contenzioso sono molteplici.

Certamente un ruolo preponderante va riconosciuto ai noti crack finanziari che, oltre dieci anni or sono, hanno sconvolto i mercati e privato migliaia di investitori dei propri risparmi. Senza contare le recenti crisi bancarie che hanno determinato una sopravvenuta illiquidità, prima, e perdita di valore, poi, dei relativi titoli azionari: emblematico, a tal proposito, il caso delle azioni di Banca Popolare di Vicenza, vendute ai risparmiatori in violazione degli obblighi informativi specifici, e spesso in abbinamento a finanziamenti.

Un altro fattore riguarda la scarsa trasparenza della modulistica contrattuale, che, assieme ad una sempre crescente complessità dei prodotti finanziari, esaspera il gap informativo tra banche e clienti, i quali spesso adottano decisioni di investimento in assenza di consapevolezza. Si pensi, a questo proposito, alla diffusione massiccia di polizze vita qualificate, e vendute, come ordinari prodotti assicurativi, ma in cui le prestazioni sono direttamente collegate ad altri valori (es., all'andamento di altri titoli), e la garanzia di restituzione del capitale non è affatto prevista. Alle obbligazioni subordinate, vendute senza chiarire al cliente i profili di aleatorietà e le possibili criticità nel rimborso alla scadenza. Si pensi anche alle azioni illiquide, vendute con modalità in conflitto con le norme poste a presidio dell'intermediazione finanziaria, modalità che sono state anche pesantemente sanzionate dall'Autorità per la Concorrenza ed il Mercato.

La legge offre validi strumenti di tutela, imponendo agli intermediari finanziari una serie di adempimenti e cautele nell'interesse non solo dei singoli risparmiatori, ma del mercato mobiliare in genere. Questo, perché l'ordinata e corretta gestione del risparmio rappresenta un valore di matrice costituzionale.

L'avv. Gaia Matteini opera nei vari settori del diritto finanziario, in procedimenti risarcitori relativi a crack finanziari, polizze vita index linked, prodotti assicurativi, azioni illiquide, obbligazioni subordinate, strumenti finanziari derivati, fondi di investimento.